Indagini sui furti dei dipendenti infedeli

Per furti da parte di dipendenti infedeli si intendono tutte quelle sottrazioni indebite che un dipendente può andare a perpetrare nei confronti della sua azienda.

Si tratta di furti piccoli e grandi che hanno luogo più spesso di quanto possiamo pensare e rappresentano chiaramente una perdita non ingente per aziende ed imprese di ogni tipo, nonché per la pubblica amministrazione.

In questo caso, quando si sospetta che uno o più dipendenti possano mettere in atto un comportamento di questo tipo, è possibile rivolgersi ad un’agenzia di investigazioni private che potrà far luce su ogni cosa.

Furti di questo tipo si verificano in ufficio ma anche all’interno di negozi e grandi magazzini. Nel momento in cui un lavoratore sottrae senza autorizzazione qualsiasi tipo di articolo dal luogo di lavoro, può essere sanzionato con una azione disciplinare che può scaturire anche in un licenziamento.

Gli episodi più frequenti di furto

Per quel che riguarda gli uffici, solitamente i dipendenti infedeli vanno a sottrarre eventuale materiale informatico vario, che va dalle semplici penne USB agli hard disk estraibili, tablet, smartphone aziendali, stampanti e scanner se non direttamente computer portatili.

Nel caso di grandi magazzini invece, solitamente i dipendenti infedeli cercano di sottrarre all’azienda capi di abbigliamento, accessori costosi quali borse e cinture o altro tipo di articolo pregiato o comunque di un certo valore.

Questi sono i settori in cui più frequentemente si verificano i furti, ma chiaramente non sono gli unici.

Grazie ad un investigatore privato è possibile fare luce su questo tipo di situazione. È la legge stessa infatti a prevedere che il datore di lavoro possa rivolgersi ad un investigatore privato per salvaguardare il patrimonio aziendale.

Come avviene l’indagine

Nel momento in cui l’agenzia investigativa viene assoldata, questa si occuperà di mettere in atto tutte quelle indagini, appostamenti e rilevazioni fotografiche o video che consentano di risalire all’autore dei furti e mettere in evidenza la frequenza con la quale la merce viene indebitamente sottratta.

Tutti questi dati vengono forniti dall’agenzia investigativa al committente con grande rapidità. In questa maniera l’azienda committente potrà adoperare tali dati per prendere tutte le misure che ritiene necessarie nei confronti del dipendente o dei dipendenti infedeli.

La documentazione video e fotografica inoltre, è molto importante in sede legale, soprattutto nel momento in cui il dipendente va di intentare una causa legale per ingiusto licenziamento.

La produzione di un report

È compito dell’agenzia investigativa a produrre un dettagliato report che includa tutto quello che è stato scoperto grazie alle attività di investigazione, incluse eventuali fotografie o riprese video.

Il report contiene chiaramente l’elenco della tipologia di attività investigative adottate, le date ed ogni altra singola informazione utile all’azienda per mettere i dipendenti infedeli di fronte alle proprie responsabilità.

Si tratta di un documento che riassume dunque tutte le fasi di indagine e gli elementi riscontrati, di facile consultazione e ricco di dettagli che il datore di lavoro può riscontrare e adoperare per trarre le proprie conclusioni.

Conclusione

Sicuramente, laddove possibile, prevedere un servizio di sorveglianza può essere una soluzione per arginare il fenomeno da parte dei dipendenti infedeli.

Ad ogni modo un servizio di questo tipo non è detto sia risolutivo, perché non sempre è possibile osservare tutto quello che un singolo dipendente fa, soprattutto in grandi edifici con centinaia di aziende.

In caso di dubbi, soprattutto quando determinata merce o attrezzatura da lavoro presente in sede sembra svanire nel nulla, meglio rivolgersi ad una agenzia di investigazioni per far luce su ciò che accade alle spalle dell’azienda e mettere fine a questa situazione spiacevole individuando i responsabili.